“Hex Hall” by Rachel Hawkins

Hello reader friends! today I want share with you, one of my favourite fantasy books of all times aka (also known as)Hex Hall by Rachel Hawkins first book in a trilogy

Details:

cost: 7,86€/ 8,99$

editor: Hyperion Book CH

release date:1st February 2011

lengh:352 pages

 Plot:

Three years ago, Sophie Mercer discovered that she was a witch. It’s gotten her into a few scrapes. Her non-gifted mother has been as supportive as possible, consulting Sophie’s estranged father—an elusive European warlock—only when necessary. But when Sophie attracts too much human attention for a prom-night spell gone horribly wrong, it’s her dad who decides her punishment: exile to Hex Hall, an isolated reform school for wayward Prodigium, a.k.a. witches, faeries, and shapeshifters. By the end of her first day among fellow freak-teens, Sophie has quite a scorecard: three powerful enemies who look like  supermodels, a futile crush on a gorgeous warlock, a creepy tagalong ghost, and a new roommate who happens to be the most hated person and only vampire on campus. Worse, Sophie soon learns that a mysterious  predator has been attacking students, and her only friendis the number-one suspect. As a series of blood-curdling mysteries starts to converge, Sophie prepares for the biggest threat of all: an ancient secret society determined to destroy all Prodigium, especially her.

“Mom pushed her own sunglasses up and looked at me. She seemed tired and there were heavy lines around her mouth, lines I’d never seen before. My mom was almost forty, but she could usually pass for ten years younger.

“You’re not a screwup, Sophie.” We hefted the trunk between us.

“You’ve just made some mistakes.”

Had I ever. Being a witch had definitely not been as awesome as I’d hoped it would be. For one thing, I didn’t get to fly around on a broomstick.

(I asked my mom about that when I first came into my powers, and she said no, I had to keep riding the bus like everyone else.) I don’t have spell books or a talking cat (I’m allergic), and I wouldn’t even know where to get a hold of something like eye of newt.

But I can perform magic. I’ve been able to ever since I was twelve, which, according to sweaty brochure, is the age all Prodigium come into their powers. Something to do with puberty, I guess.”

So… what you’ve probably just read is the book’ synopsis, intriguing isn’t it? well if you look forward to know something more about it, I highly suggest you to keep reading ‘cause we’re gonna break ,this book down, right here, right now, on this very book blog! Well first, and for most, I hope you caught my ironic comment about the summery’s level of interest ( of course I was joking), that is probabaly the only big issue that I personally got with this book… I thought that the plot was very ordinary, that the charecters were accurately thought to be “teens approved” but surely they were not meant to be relateable or either real, and last but for sure not least I thought that the story would have been full of YA fantasy cliché, wich was probably the side of this whole thing that I was less thrilled about… but this is probably ,the case, to say never judge a book by its cover, because I gave it a shot, I read it and I completely fell in love with it, so needless to say that I was worng. So in the book we follow our beautiful,funny, troublemaker, main charecter called Sophie Mercer, she  is a natural force(and I mean it in all the way possible ), in fact she really HAS her own superpowers, but the problem is that she doesn’t know how to menage them and she ended up making  a lot of troubles in the human world ,oh yes…there’s also a wizard world (give me that Harry Potter vibes ☝) full of magic: white magic and of course.. dark magic.

“Hold up,” I started, but Anna cut in like I hadn’t even spoken

“She’s the only other dark witch here, and you know we need four.”

I’ve had an amaziong time reading this book because the story hooked me up since the beginng, and this is an aspect that I really aprecciate in a novel, I mean, I’m not that kind of person that waits until the 20th chapter to say if a book is worth reading or not, I want the story to come and hit me like a truck (okay maybe this metaphore is a little exaggerated) and trust me when I say that this book will not disappoint you on that . I’d like to compare this book (yes today I’m in a poetic mood…anyway) to a big,  complicated puzzle,where every single charecter has an important role in the great scheme of things, every single little detail can help you figure out where the story will go… what image, all the little puzzle pieces will create at the end. I loved the feeling of UNCERTAINTY that the story kept giving to the readers throughout the entire time, I loved the fact that the majoirity of the events, came out of, litteraly, nowhere, so they where compleately unexpected and who doesn’t like that hooking feeling of bewilderment that only unpredictable storyline can give us? Plus the writing style was just impeccable, it was like a breath of fresh air.

Overall I really like this book… and I really raccomend it if you are looking for a cute funny fantasy read.

e66c9500420ef7713e54566a263fd2f2

Rating: ★★★1/2


Recensione #2

Ciao a tutti amici lettori! oggi voglio condividere con voi uno dei libri fantasy che preferisco in assoluto (ovvero ) Incantesimo di Rachel Hawkins primo libro di una trilogia

Dettagli:

costo: 9,90€/11,28$

editore:Nweton Compton

data di pubblicazione: 2 aprile 2015

lunghezza:253 pagine

0F56DC38-8FCE-45A5-B060-3D667220E83Ctrama:                                                                                                                      

Sophie Mercer è una ragazza di sedici anni molto particolare. Da tre anni, infatti, ha scoperto  di essere una strega: un potere che ha ereditato dal padre e dalla nonna, ma che non sa ancora gestire. Dopo che il  suo primoincantesimo durante il ballo scolastico ha causato dei danni e portato grande scompiglio, la madre ha deciso di spedirla allaHecate Hall, una scuola per ragazzi “speciali”, i Prodigium, dove eccentrici insegnanti faranno in modo che gli adolescenti imparino a usare i poteri con discrezione e soprattutto lontano dagli occhi dei normali, che potrebbero far loro del male. I suoi compagni sono dei tipi strani: mutaforma, streghe, fate, licantropi e vampiri. Per Sophie è difficile ambientarsi: le altre streghe come lei sono superficialie viziate, se non crudeli e ambiziose, poi si prende una cotta per un giovane stregone irraggiungibile, mentre un fantasma la perseguita e la sua nuova compagna di stanza è la ragazza più odiata e temuta di tutta la scuola. Come se non bastasse, una misteriosa creatura sta attaccando gli studenti, lasciando due piccoli fori sul collo delle sue vittime, e la prima a essere sospettata è ovviamente la sua amica Jenna. Ma per Sophie le minacce non sono finite: scoprirà ben presto che un’organizzazione segreta e potentissima, L’Occhio di Dio, presente ovunque, vuole eliminare dalla faccia della terra tutti i Prodigium, mentre il Consigliola sorveglia. Forse perché lei è la prima della lista?


Quindi.. quella che avete probabilmente appena finito di leggere è la trama del libro interessante non è vero? Bene se siete interessati a scoprire qualcosa di più a riguardo, continuate a leggere, perchè quest’oggi parleremo prorio di questo libro, qui su questo blog! Bene, per prima cosa, spero abbiate colto il mio sarcasmo quando parlavo della trama del libro (ovviamente scherzavo), questo è stato probabilmete il problema più grande che ho avuto leggendo questo libro… infatti quando lo vidi per la prima volta, pensai che la trama fosse molto banale, che sicuramente i personaggi sarebbero stati accuratamente progettati per essere adorati dagli adolescenti e che sicuramente sarebbero stati poco realistici, ed in ultimo ma non per importanza pensavo che la storia sarebbe stata piena zeppa di cliché tipici dei YA fantasy e questa era probabilmente la cosa che meno mi intrigava del lbro….Tuttavia questo ,è il caso di dire, mai giudicare un libro dalla sua copertina, in quanto ho dato a questo libro una possibilità, l’ho letto e me ne sono completamente innamorata, quindi direi che è inutile aggiungere che mi sbagliavo.

“mamma sollevò gli occhiali da sole e mi guardò. Aveva l’aria stanca e intorno alla sua bocca c’erano delle rughe profonde che non avevo mai visto prima. Avevo quasi quarant’anni, ma in genere tutti gliene davano circa dieci d meno. <<Non sei un disastro, Sophie>>. Sollevammo insieme il baule. <<Hai solo commesso qualche errore>>. Be’, non potevo negarlo. Essere una strega si era rivelato decisamente meno fantastico di quanto avessi pensato. Per prima cosa, non avevo mai volato su una scopa (l’avevo chiesto a mamma non appena mi ero accorta dei miei poteri, e lei mi aveva risposto che no, purtroppo avrei dovuto continuare a prendere l’autobus come tutti). In secondo luogo, niente libri di magia, né gatti parlanti(sono allergica) e infine, difficilmente avrei avuto a che fare con occhidi tritone o roba del genere. Ma potevo fare incantesimi. Ci riuscivo da quando avevo dodici anni la brochure ormai umida di sudore era l’età in cui tutti i prodigium acquistano i propri poteri. In qualche modo deve essere legato all’adolescenza, immagino.”

Quindi, nel libro seguiamo la nostra bella, divertente e combina guai protagonista chiamata Sophie Mercer, lei è una forza della natura ( voglio dire LETTERALMENTE), infatti sophie possiede dei poteri magici, ed il problema è che lei non ha idea di come riuscire a controllarli , e finisce per creare tantissimi guai nel mondo degli umani, oh si… esiste anche un mondo magico( HP vibes☝) pieno di magia, magia bianca e ovviamente… magia nera.

    “<<Aspettate>>, cominciai a dire, ma Anna prese la parola, come se io non avessi proferito verbo. <<È l’unica strega oscura, e lo sai che dobbiamo essere in quattro>>”

Leggere questo libro è stata un’esperienza fantastica (magica azzarderei) in quanto la storia mi ha rapita fin dall’inizio, e questo è un aspetto che apprezzo molto in qualsiasi tipo di romanzo, perche non mi piace per niente dover arrivare al 20esimo capitolo per poter dire sevale la pena leggere un determinato libro, voglio che la soria mi colpisca come un camion (okay forse dire così è un po’ esagerato) ma fidatevi di me quando vi dico che questo libro non vi deluderà sotto questo aspetto.

Mi piace paragonare questo libro( si , oggi sono in vena di figure retoriche… ad ogni modo) ad un grande puzzle complicato, dove ogni signolo personaggio ha una sua importanza nel grande schema delle cose, dove ogni sngolo dettaglio può aiutarti a capire dove andrà a finre la storia… e quale immagine uscirà fuori quando tutti i pezzi saranno a loro posto. Ho adorato quel sentimento di perpetua INCERTEZZA che la storia non smetteva mai di dare ai lettori, ho adorato il fatto che la maggior parte degli eventi è saltata fuori dal nulla e ciò li ha resi completamente inaspettati ,andiamo  chi non ama il travolgente sentimento di smarrimento che solo le storie imprevedibilipossono dare? Inoltre lo stile era impeccabile, una ventata d’aria fresca. Questo libro mi è piaciuto molto… e ve lo raccomando se siete alla ricerca di una lettura fantasy non troppo impegniativa e divertente.

e66c9500420ef7713e54566a263fd2f2

Parere: ★★★ 1/2

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...